Edizione 2013-2015

La richiesta di statistici da parte del mercato del lavoro italiano e globale è in continua crescita da alcuni decenni. A questo fabbisogno non corrisponde in Italia un’offerta formativa quantitativamente adeguata. Il master universitario biennale di II livello in “Statistica Medica e Genomica” intende contribuire a colmare questa mancanza, proponendo un corso, che unisce l’ ampia fruibilità ad un livello qualitativo professionalizzante. Il master propone concetti e tecniche relativamente elementari (gli strumenti di uso quotidiano dello statistico medico), seguiti da sviluppi decisamente più avanzati e complessi, specificamente in ambito genomico. Quest’impostazione presenta molteplici vantaggi. Consente l’accesso di studenti provenienti da facoltà biomediche privi di una preliminare formazione statistica; offre loro la prolungata frequentazione dei docenti, permessa dalla durata biennale, e grazie ad essa, ed all’attività pratica eseguita con personal computer, dà agli studenti capacità operative autonome in un ampio spettro di metodi e modelli di analisi statistica. Nello stesso tempo, gli insegnamenti di tecniche avanzate d’analisi genomica, proposti da docenti impegnati da molti anni, ed internazionalmente rinomati nello sviluppo della statistica genomica e dell’epidemiologia genetica, apre agli studenti l’orizzonte affascinante della ricerca statistica attuale, con ovvie possibili ricadute di tipo vocazionale. Sempre più spesso le ricerche in ambito biomedico hanno fondamenti genomici. Per esempio, la predizione dell’evoluzione della malattia e della risposta farmacologica in un paziente, lo studio della suscettibilità dei pazienti al trattamento farmacologico, che appare legata a particolari menomazioni del genoma del virus patogeno. Del resto, la Statistica Medica è usata professionalmente solo in ambito di ricerca, è perciò opportuno che i suoi futuri praticanti acquisiscano familiarità con problematiche attualmente investigate, quali quelle della Statistica genomica. Un’ultima, ma non certo la minore, prerogativa del master universitario biennale di II livello in “Statistica Medica e Genomica” è di provvedere, unico in Italia, alla formazione completa dello Statistico Genomico, figura professionale della quale gli istituti di ricerca fanno sempre più pressante richiesta.

Il Master Universitario ha lo scopo di:

  • fornire a giovani laureati una formazione post-laurea specialistica e altamente qualificata nel settore della statistica medica, epidemiologia genetica e molecolare e statistica genetica;
  • rispondere alle esigenze di profili professionali richiesti da Centri di Ricerca ed Istituti Universitari, Clinical Research Organization, Osservatori Epidemiologici, Aziende che si occupano di consulenza di statistica genetica e genomica, di genotipizzazione, sequenziamento e microarrays;
  • fornire profili professionali adeguati a rispondere ad una esigenza emergente determinata dalla recente e rapidissima evoluzione tecnologica in campo genetico e genomico e dall’aumentata diffusione della medicina molecolare sia in ambito accademico che ospedaliero.

Il Master ha la funzione di coniugare conoscenze teoriche ed esperienze pratiche, nell’ambito della interdisciplinarità delle più attuali discipline che caratterizzano la Statistica Medica e Genomica: statistica, epidemiologia clinica e di popolazione, genetica, genomica e bioinformatica .

La formazione specialistica, derivante dal conseguimento del Master, potrà accelerare e rendere più favorevole l’inserimento dei laureati nel mondo del lavoro, dato il crescente fabbisogno di progettazione, analisi e valutazione di sperimentazioni cliniche e la diffusione degli studi genetici sia in ambito ospedaliero che accademico, oltre che delle tecniche di genetica molecolare in ambito diagnostico.

Sbocchi professionali

La figura professionale formata nel Master può trovare sbocco in:

  • Clinical Research Organization
  • Industrie Farmaceutiche, che si occupano di farmacogenomica
  • Centri di Ricerca, I.R.C.C.S , C.N.R, e Laboratori Universitari
  • Aziende che sviluppano biomarcatori per la individuazione precoce dello stato di malattia, per il monitoraggio dell’effetto dei farmaci e per la predizione della progressione della malattia.

Con il patrocinio di:

logo-sigu
Società Italiana di Genetica Umana
logo-dbb
Dipartimento di Biologia e Biotecnologie "L. Spallanzani"

Allegati

brochure-msmg-2013-2015-mini
Brochure
locandina-msmg-2013-2015-mini
Locandina